Un inizio di consiliatura senza esclusione di colpi a San Felice Circeo. I rappresentanti della minoranza del gruppo "Verso il Domani" Eugenio Saputo, Egidio Calisi e Luciano Magnanti tornano alla carica sulla presunta incompatibilità di alcuni colleghi di maggioranza, chiedendo anche un intervento del prefetto e contestando la legittimità della delibera di Consiglio comunale. Durante la prima assise, quella di insediamento, i tre con due distinte note avevano sollevato la questione della presunta incompatibilità per il sindaco Giuseppe Schiboni, il vicesindaco Vincenzo Cerasoli, l'assessore Monia Di Cosimo e il presidente del Consiglio comunale Rita Petrucci. La delibera sulla verifica delle condizioni di compatibilità è stata approvata dal Consiglio comunale con i soli voti della maggioranza. Ora il gruppo di "Verso il Domani" chiede la revoca della stessa e l'istanza è stata inviata anche al prefetto per quanto di sua competenza.