Tutti fuori dal PalaBianchini. Volley, Basket e Calcio a 5, ma anche la pallanuoto e il nuoto, vale a dire tutte le maggiori realtà sportive della città sono costrette ad allenarsi altrove e, forse, anche a dover pensare di migrare in vista della prossima stagione. Quella di oggi doveva essere una giornata risolutiva, invece è stata quella delle riunioni senza soluzioni anche perché il sindaco Coletta è attualmente lontano dalla città per le vacanze estive. Il problema principale è il nodo relativo ai requisiti burocratici per la sicurezza della struttura, come spiega una nota diffusa poco fa dal Comune: "A seguito della ricognizione degli atti relativi alla Palestra del Palazzetto dello Sport "Palabianchini", il dirigente in sostituzione del Servizio Rigenerazione, Qualità urbana e Bellezza, Beni comuni ha confermato la disposizione di servizio del 21 luglio scorso (nr. prot. 98862) con la quale si precludeva l'accesso del pubblico all'impianto ad eccezione del personale autorizzato all'esecuzione delle verifiche programmate alla Palestra e agli spogliatoi. Preso atto della disposizione, l'Amministrazione è impegnata nell'attuare tutti i provvedimenti necessari a ovviare ad annose carenze, note ma ad oggi irrisolte, e consentire quanto prima possibile la riapertura del Palazzetto dello Sport in condizioni di assoluta sicurezza".

La realtà dei fatti è che oggi, ad esempio, la Taiwan Express Latina di volley ha dovuto rivedere i propri piani visto che Savani e compagni, insieme ad un buon numero di tifosi accorsi a Latina per l'inizio della preparazione, non hanno avuto accesso al parquet di via dei Mille. Problematiche forti anche per il calcio a 5, con l'Axed Group costretta ad allenarsi al Coni senza esercitazioni tattiche. Meno traumatica la situazione della Benacquista che si allena tra le mura amiche del Vittorio Veneto ma che attende al pari degli altri club che arrivi una schiarita. Il tutto mentre anche il bando per i lavori di ampliamento non è ancora stato redatto, rendendo la possibilità di portare la capienza a 2400 posti (quelli che ci vogliono per la Superlega di volley) entro ottobre una vera e propria utopia.

L'approfondimento sull'edizione di domani di Latina Oggi