I lavoratori ex Latina Ambiente transiteranno nella nuova azienda speciale dei rifiuti attraverso l'applicazione dell'articolo 6 del contratto nazionale del settore Ambiente, quello che appunto si applica ai lavoratori dell'igiene urbana. Lo ha detto oggi il sindaco di Latina Damiano Coletta durante un intervento radiofonico su RadioLuna. Il sindaco ha sottolineato come "la priorità per l'amministrazione è quella di salvaguardare i lavoratori di Latina Ambiente" facendo capire che utilizzando l'articolo 6 del contratto l'obiettivo sarà raggiunto. L'articolo 6 del contratto di categoria recita che "l'impresa subentrante assume ex novo, senza effettuazione del periodo di prova, tutto il personale in forza a tempo indeterminato – ivi compreso quello in aspettativa – addetto in via ordinaria allo specifico appalto/affidamento che risulti in forza presso l'azienda cessante nel periodo dei 240 giorni precedenti l'inizio della nuova gestione in appalto/affidamento previsto dal bando di gara e alla scadenza effettiva del contratto di appalto". 

Questa strada smentisce di fatto le parole del super consulente dell'amministrazione, il professor Alberto Lucarelli, che durante la fase di presentazione del progetto azienda speciale aveva detto chiaramente come "la selezione del personale deve avvenire con un processo di evidenza pubblica, ad esempio con un avviso pubblico. Per permettere il recupero del personale dell'azienda fallita si può inserire una clausola di priorità per queste maestranze". Del resto le dichiarazioni del professor Lucarelli sono suffragate da un pronunciamento del Consiglio di Stato che nel 2014 ha chiarito che le assunzioni presso le aziende speciali debbano avvenire con le procedure selettive tipiche della pubblica amministrazione.

Ma ieri Coletta è apparso determinato e convinto, aggiungendo che "soluzioni simili sono state prese anche in altre realtà nazionali a cui abbiamo fatto riferimento. La nostra priorità è la salvaguardia dei posti di lavoro e di quegli operai che stanno lavorando con impegno nonostante una situazione certamente non facile. Nonostante infatti la maleducazione e inciviltà di numerosi cittadini, la nostra città è sempre più pulita, come confermano anche tante persone che vengono da fuori".

Per i lavoratori di Latina Ambiente, nel frattempo, è stata fissata una riunione per venerdì 8 settembre alle 11, presso la sala assemblee, "per comunicazioni aziendali". A convocarla, i curatori fallimentari.