La maggioranza Terra si spacca sull'Urbanistica. La prima delle tre commissioni chiamate ad analizzare ben 21 punti è partita con un colpo di scena, visto che due consiglieri (Ornella Pistolesi della Rete dei Cittadini e Giovanni Martelli di Unione Civica) non sono entrati, facendo mancare il numero legale. La maggioranza ha così dovuto aspettare l'arrivo di D'Alessandro alle 15.57 (27 minuti dopo la seconda convocazione) per far partire i lavori, suscitando le vivaci proteste dell'opposizione che ha lasciato l'aula. "Questa commissione è illegale, non si può iniziare con mezz'ora di ritardo - dicono La Pegna, Boi, Caissutti, Romualdi e Giovannini - e perciò presenteremo un esposto, il presidente doveva annullarla" . Un dato però sembra certo. "Ormai è palese la rottura in maggioranza tra la liste. Pistolesi e Martelli - continuano - hanno abbandonato l'aula perché non condividevano i punti proposti". Tra i 21 punti portati c'è anche il tanto contestato piano integrato sull'ex Freddindustria.