Ultimo Consiglio Provinciale prima dell'addio di Eleonora Della Penna che poco fa ha tenuto il suo ultimo discorso da presidente della Provincia in quella che sarà la sua ultima uscita pubblica con questo ruolo dopo le dimissioni rassegnate, contestualmente a quelle di sindaco di Cisterna, dopo gli arresti che hanno sconvolto il Comune. Della Penna ha ribadito dimissioni irrevocabili. So che in queste ore a Cisterna stanno facendo operazioni, raccolte firme per dimissioni. Guardate, è tempo sprecato. Io non cambio idea. Un sindaco quando prende una decisione lo fa da solo e se ne assume completa responsabilità. Fosse stato possibile darle irrevocabili immediate sarebbe stato così. Servono 20 giorni e saranno effettive il 2 gennaio. Ma non torno indietro, non ci ripenso. È un'esperienza finita. Dopo la sconfitta dura ci si prepara al rilancio - ha iniziato così il suo discorso - Ora però ho bisogno di staccare, di vita extra politica. Ringrazio i tanti messaggi e attestati di affetto e solidarietà che ho ricevuto in questi giorni. Ho dentro una rabbia e una amarezza che ancora non riesco a catalizzare. Quello che sta accadendo in queste ore è il sintomo che io in questi anni ho amministrato controcorrente. Quello che ho da dire sul tornado che si è abbattuto su Cisterna lo dirò nelle sedi opportune - ha chiuso - Se il mio sacrificio politico serve a restituire la legalità a Cisterna ne è valsa sicuramente la pena".