A ridosso del Natale, con seduta pubblica, si è svolto il primo incontro della "Commissione di Garanzia dei Cittadini" di Nettuno: un momento che scrive davvero una nuova storia nella partecipazione democratica alla vita istituzionale della città e che è stato fortemente voluto e perseguito dal sindaco Angelo Casto che così commenta: "Sono contento e soddisfatto di essere stato l'ideatore di uno dei primi passi verso la democrazia diretta. Un augurio di lavoro a tutti i cittadini componenti della commissione e un augurio particolare al coordinatore Alberto Malagrida che oggi è stato da loro stessi nominato".

I 24 cittadini dai 18 ai 69 anni - i cui nomi sono stati estratti lo scorso 26 ottobre 2017 fra quanti avevano presentato domanda - sono dunque diventati operativi e già oggi hanno eletto con votazione le due figure di coordinamento: Alberto Marco Malagrida, che sarà dunque il coordinatore, e Mariachiara Onori il vice coordinatore. Due giovani nettunesi alla guida di questo organo di partecipazione e di congiunzione con tutta i cittadini.

Così commenta il neoeletto coordinatore: "Sono onorato di far parte di questo straordinario esperimento di democrazia partecipata che per la prima volta si mette a disposizione dei cittadini. Farò del mio meglio per coordinare le attività della Commissione al fine di allargare il più possibile il contributo che la cittadinanza nettunese vorrà dare all'azione amministrativa. Tengo a precisare fin da ora che né io, né gli altri commissari in carica, percepiamo denari per i nostri incarichi in Commissione; siamo volontari e svolgeremo il nostro compito in maniera disinteressata per il puro gusto di spenderci per migliorare la città in cui viviamo".

Nella seduta odierna sono stati accolti in sala consiliare dal sindaco Angelo Casto e dagli assessori Nanda Salvatori, Simona Sanetti, Stefano Pompozzi e Guido Fiorillo oltre che dal presidente del Consiglio Giuseppe Nigro e dal consigliere Donato Gallina.