"Dopo un attenta valutazione e dopo aver avuto la consapevolezza e la certezza che l'obiettivo che il nostro movimento si era prefissato, rinnovare la classe politica, promuoverne un nuovo modo di fare politica attraverso le competenze e utilizzando le forze della società civile, nella città di Anzio è impossibile da raggiungere perché non ci sono le condizioni necessarie e pertanto sono arrivato alla decisione di ritirare la mia candidatura a sindaco per le elezioni amministrative prossime".

Sono queste le parole di Natalino Monghese che, alla guida del movimento civico "L'Altra Anzio", aveva deciso di scendere in campo per le elezioni della prossima primavera.

"Ringrazio tutti coloro che hanno creduto in questo progetto, ma nonostante il forte consenso non sono in grado di capire questo mondo della politica e non riesco a comprendere certi meccanismi assurdi. Purtroppo nonostante tutti i miei impegni avevo deciso di mettere a disposizione tutte le mie competenze per portare ad Anzio quelle regole di legalità, trasparenza e partecipazione che sono fondamentali per risollevare Anzio, ma devo purtroppo prendere atto che oggi è impossibile e quindi ritengo corretto non proseguire in questo percorso".