Edifici comunali in stato di abbandono o quasi, traffico in tilt, pochi vigili, manutenzione che in alcuni casi lascia a desiderare. Sono solo alcune delle problematiche di Borgo Vodice che il segretario del Pd di Sabaudia Amedeo Bianchi ha voluto rappresentare al sindaco Giada Gervasi chiedendo di affrontarle, per quanto possibile, tempestivamente. Un elenco di dodici punti, nato anche ascoltando le esigenze e le lamentele dei residenti.
«Sinceramente, dopo il nostro colloquio all'indomani della sua elezione, - scrive Amedeo Bianchi - mi sarei aspettato che alcuni punti nodali del borgo in cui vivo fossero stati affrontati, anche se non risolti. Apprezzo il suo interesse per le scuole e comprendo che il suo lavoro è immenso e che molte cose dette a voce possano essere dimenticate; mi sono permesso quindi di farle un piccolo promemoria come residente di Borgo Vodice che non vuole essere esaustivo, ma può essere un buon punto d'inizio».
Si parte con i parcheggi, lamentando il fatto che, in concomitanza con l'apertura al mattino delle scuole, la mobilità è «praticamente bloccata». «Senza grandi investimenti da parte del Comune - ipotizza Bianchi -, si potrebbe realizzare l'ampliamento del parcheggio nel piazzale "don Gilberto Sbaraglia"». Si lamenta anche l'abbandono di due edifici comunali, le ex scuole. «Uno, parzialmente ristrutturato ed affidato fino a poco tempo fa ad una associazione culturale, è ora vuoto dopo che la stessa associazione è stata costretta a lasciare per problemi con il pagamento del canone di affitto. Il Comune - afferma Bianchi - non ha preso assolutamente in considerazione l'aspetto sociale che tale associazione garantiva (doposcuola, riunioni, mostre, ecc) oltre al fatto che l'edificio comunque riceveva una manutenzione ed una attenzione che ora nessuno fa più. Il secondo edificio si trova in via dei Carri. In stato di completo abbandono, in tutte le campagne elettorali i vari candidati sindaco hanno promesso che vi sarebbe stata installata la delegazione comunale comprendente la polizia locale». Un'idea che andrebbe incontro all'esigenza di aumentare la presenza (e i controlli) della municipale nel borgo. Tra le altre richieste, la realizzazione della piscina e maggiori collegamenti con la città di Sabaudia. Istanze su cui dovrà pronunciarsi l'amministrazione.