Una nuova questione su cui il consigliere comunale di minoranza Enzo Di Capua vuole vederci chiaro. Parliamo del lungomare e in particolar modo una serie di terreni destinati a verde pubblico. La vicenda parte da lontano, con un atto notarile del 1998 con il quale la Regione Lazio cedeva a titolo gratuito al Comune di Sabaudia questi lotti situati sul lungomare. Trattandosi di una cessione gratuita, il Comune di Sabaudia si è obbligato nei confronti della Regione Lazio a destinare tali "immobili" a pubblica utilità. «Il Comune di Sabaudia ha dichiarato nell'atto che - scrive Di Capua - i terreni «non sono stati oggetto di interventi edilizi o di mutamenti di destinazione che avrebbero richiesto licenza o concessione o autorizzazione».
Un aspetto, questo, sul quale il consigliere comunale ha chiesto chiarimenti al sindaco per sapere se sui lotti esistano strutture pubbliche o private e a quale uso essi siano attualmente destinati. Quesiti cui Di Capua ha chiesto risposta scritta al sindaco.