"Oggi a Latina nasce il marchio Solea che rappresenta l'olio prodotto dagli Istituti Agrari del Lazio che coltiveranno le terre confiscate alle mafie grazie al progetto della regione che sta restituendo ai cittadini i beni confiscati alla criminalità organizzata". Così il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti oggi a Priverno, in provincia di Latina, partecipando alla Cerimonia dal titolo ‘Terra e Libertà, da beni confiscati a beni comuni'.  L' evento è dedicato alla consegna da parte della Giunta Zingaretti di terreni confiscati alle mafie ai Comuni di Latina, Priverno e Spigno Saturnia e agli Istituti agrari cittadini con i quali sono state stipulate tre convenzioni. "La provincia del Lazio da anni è sotto attacco da parte delle mafie, proprio come quella di Latina – ha concluso Zingaretti -  Per questo abbiamo deciso di stipulare con i Comuni di  Latina, Priverno e Spigno Saturnia e con i rispettivi Istituti tecnici agrari, prima volta che accade in Italia, una convenzione grazie alla quale le scuole riceveranno in concessione dei terreni a uso agricolo sequestrati ai clan mafiosi da utilizzare per l'attività didattica. Trasformiamo beni confiscati in beni comuni".

La Regione, oltre all'assegnazione dei terreni, sostiene con un finanziamento di 200mila euro i costi di bonifica dei terreni e le spese per l'attivazione dei laboratori didattici in cui saranno coinvolti gli studenti degli Istituti agrari.

Queste le tre convenzioni sottoscritte:

 

1.         REGIONE LAZIO, COMUNE DI LATINA E ISTITUTO AGRARIO SAN BENEDETTO DI LATINA. Il progetto: bonificare e provvedere alla sistemazione idraulica dei terreni. Organizzare e realizzare con gli studenti, coinvolgendo anche gli abitanti del quartiere e della cittadinanza, percorsi naturalistici illustrativi della flora e fauna presenti, eventi, convegni nel settore ambientale, paesaggistico e in materia sociale e di legalità. Favorire inoltre l'integrazione scolastica e l'inclusione sociale per gli alunni disabili e/o svantaggiati che nelle attività pratiche possono recuperare possibilità e spazi di apprendimento altrimenti irraggiungibili e favorire, altresì, progetti di alternanza scuola-lavoro. Terreno seminativo, 1000 mq in Via Goya. Finanziamento concesso: € 50.000,00; durata della concessione 9 anni rinnovabile.

 

2.         REGIONE LAZIO, COMUNE DI PRIVERNO E ISTITUTO AGRARIO TEODOSIO ROSSI DI PRIVERNO (LT). Il progetto: bonificare e provvedere alla sistemazione idraulica dei terreni e ristrutturare il piccolo fabbricato, intendendo dare vita a laboratori didattici sul processo di coltivazione, potatura e raccolta. Orientare la formazione degli studenti all'utilizzo di metodi rispettosi dell'ambiente. Valorizzare i prodotti della filiera agroalimentare locale, in particolare l'olio delle Colline Lepine. Favorire l'integrazione scolastica e l'inclusione sociale per gli alunni disabili e/o svantaggiati e contrastare la dispersione scolastica favorendo anche nell'ambito dei progetti di alternanza scuola-lavoro, la creazione di opportunità formative e occupazionali. Il terreno è un uliveto circa 10.000 mq in località Montanino, Colle Menardo, Fosso di Colandrea e Salita Aitante. Finanziamento concesso € 100.000,00; durata della concessione 9 anni rinnovabile.

 

3.         REGIONE LAZIO, COMUNE DI SPIGNO SATURNIA E ISTITUTO COMPRENSIVO INDIRIZZO AGRARIO DI ITRI (FR). Il progetto: bonificare e provvedere alla sistemazione idraulica dei terreni per dare vita a percorsi didattici partendo dallo studio delle caratteristiche climatiche e pedologiche, individuando le colture più idonee da impiantare e ove possibile recuperare le antiche varietà di fruttiferi che rischiano di scomparire. I percorsi didattici serviranno anche all'individuazione di nuove colture per la produzione di biomasse, con conseguenti attività ed esercitazioni silvo-colturali, e all'applicazione di tecniche di ceduazione e coltivazione sperimentale di frutti di bosco. Altro obiettivo è favorire l'integrazione scolastica e l'inclusione sociale per gli alunni disabili e/o svantaggiati e contrastare la dispersione scolastica favorendo anche nell'ambito dei progetti di alternanza scuola-lavoro, la creazione di opportunità formative e occupazionali. Il terreno agricolo è di circa 10.000 mq in località Vespo. Finanziamento concesso € 70.000,00; durata della concessione 9 anni rinnovabile.