Dalle 10.30 di questa mattina (6 febbraio 2018), il candidato alla presidenza della Regione Lazio, Sergio Pirozzi, ha effettuato un tour attraverso le strutture sanitarie di Nettuno e Anzio. Accompagnato dai candidati al Consiglio regionale Lorenza Alessandrini (di Nettuno) e Roberto Buonasorte, ma anche dal presidente del movimento civico "Io Sono Nettuno" Alberto Irace, Pirozzi ha fatto una prima tappa al policlinico "Urbano Barberini" di Nettuno, per poi passare a Villa Albani e agli ospedali "Riuniti".

Ad accoglierlo, oltre a un folto numero di sostenitori locali, il direttore sanitario della Asl Roma 6, Marco Mattei. Presenti anche diversi politici locali fra cui Eugenio Ruggiero (consigliere di Anzio), Pierluigi Campomizzi, Antonello Mazza e Giuseppe Massimi.

Mattei, nell'iniziare il tour insieme al direttore del poliambulatorio, il dottor Vela, ha parlato a Pirozzi dei progetti per potenziare la struttura di Nettuno, coi lavori di riqualificazione che vedranno l'entrata in funzione di un nuovo Cup (centro unico di prenotazioni), ma anche lo spostamento del centro prelievi.

Tornerà a essere aperto il vecchio ingresso di piazza Cavalieri di Vittorio Veneto e verrà aperta un'altra ala dell'edificio che, in tempo, ospitava il vecchio ospedale di Nettuno.

Dopodiché, la visita è proseguita ad Anzio, dove Pirozzi ha potuto toccare con mano le eccellenze sanitarie di Villa Albani e del "Riuniti", ma anche le criticità delle strutture che servono centinaia di migliaia di persone ogni anno, soprattutto nel periodo estivo.