La scorsa estate della siccità se n'è parlato parecchio, ma quando ormai era troppo tardi. E si era detto: mai più, serve prevenire i problemi ed evitare danni simili all'agricoltura. Ma è stato effettivamente fatto qualcosa visto che tra meno di quattro mesi tornerà il caldo e non si sa con quale intensità? Tornano a chiederselo i consiglieri Simone Coco e Daniela Lauretti, componente e vicepresidente della commissione Agricoltura, i quali tornano a chiedere la convocazione della commissione al presidente Maria Rita D'Alessio. Tornano a chiederlo perché una precedente istanza, datata 8 novembre 2017, è finita nel dimenticatoio. «Chiediamo la convocazione della commissione - spiegano Lauretti e Coco - per discutere del problema della siccità. E questo al fine di redigere un documento condiviso da presentare poi al Consiglio comunale per inviarlo ai vari enti e associazioni di categoria interessate». Un'operazione da portare a termine prima che eventuali criticità possano eventualmente riproporsi. A patto che ci siano ancora i tempi per fare qualcosa. I punti all'ordine del giorno proposti dai due consiglieri sono tre: lo stato di eventuali lavori, la situazione per quanto riguarda la normativa che regolamenta i pozzi, lo stato dei rimborsi per gli imprenditori - e non sono pochi - che hanno subìto danni. Ora a decidere sulla convocazione dovrà essere il presidente.