Fiori nelle buche per contestare con ironia la cattiva manutenzione stradale. E' stata questa la provocazione lanciata da Aprilia Possibile, che ha voluto protestare contro i ritardi nella manutenzione stradale. "Protestiamo per lo stato vergognoso e disastroso in cui sono abbandonate le strade della nostra città. E perché 900 mila euro per i rifacimenti stradali non possono arrivare sempre a pochi mesi di campagna elettorale, mentre per cinque anni - affermano i coordinatori Roberto Fiorentini e Daniele Natalizia - i cittadini lasciano borchie e pneumatici a proprio danno in giro per la città". L'iniziativa si è svolta domenica mattina e ha raccolto consensi tra i cittadini.  "Mentre protestavamo con i fiori, i cittadini ci hanno sostenuto e ci hanno regalato le loro impressioni."A Montarelli una gentile signora ci ha detto che è cascata in un tombino malandato vicino la buca che stavamo riempiendo di fiori. Nella zona del mercato americano, via Scarlatti, un signore ci ha detto esplicitamente (in dialetto): "Vengo da Torre del Greco, ma non ho mai visto un comune così scellerato. E in viale  Viale Europa, i maratoneti ci hanno ringraziato".