Grande partecipazione ad Anzio, martedì pomeriggio, per assistere al convegno organizzato dal Partito Democratico nell' Hotel Lido Garda, che ha visto tra i relatori il presidente del Consiglio regionale Daniele Leodori, la candidata alla Pisana Michela De Biase, il componente della segreteria provinciale del Pd Nicola Burrini e il membro della segreteria regionale Aurelio Lo Fazio. «Quando siamo entrati - ha affermato Leodori - la Regione pagava nel settore sanitario a 300 giorni, quasi un anno, e in tutti gli altri settori a mille giorni, poco meno di tre anni di attesa per i fornitori. Oggi abbiamo abbattuto questa situazione e si paga a 60 giorni la sanità e 100 giorni il resto. È stato un lavoro lungo e faticoso, ma sappiamo di lasciare una Regione diversa. C'erano 13 miliardi di debiti, sono scesi a 3». Infine anche una battuta sulle Comunali di Anzio. «Non si sceglierà alcun candidato prima del voto alle regionali e nazionali, nessuna fuga in avanti». La De Biase, invece, attualmente consigliere al Comune di Roma, ha parlato della sua militanza politica nel Pd, della lunga gavetta nei Consigli, di cosa vuol dire conoscere la macchina amministrativa. «Oggi i competitor sono i grillini - ha detto -. A Roma tocco con mano ogni giorno la loro totale incompetenza sulla cosa pubblica. Alle volte fanno paura».