Ancora maretta politica all'interno del MoVimento 5 Stelle di Nettuno: con quattro decreti firmati nella giornata di ieri (29 marzo 2018), il sindaco di Nettuno Angelo Casto ha "cacciato" il consigliere di maggioranza Claudio Monti da tutte le commissioni consiliari in cui era presente quale esponente M5S.

La resa dei conti arriva dopo la richiesta, presentata sempre dal sindaco, di espulsione di Monti dal MoVimento. Una decisione presa subito dopo il Consiglio comunale durante cui è stato approvato il Bilancio di previsione, in quanto Monti aveva lasciato l'aula prima del voto finale sui conti pubblici.

Il primo cittadino pare non averla mandata giù e, di contro, sta mettendo alla porta colui che per primo si candidò per primo quale aspirante sindaco di Nettuno, nel 2013, alla guida del MoVimento 5 Stelle.