Sarà Roberto D'Agostini il candidato sindaco di Potere al Popolo alla prossime elezioni comunali che si terranno il 10 giugno. Sabato scorso, nella sede di via delle Margherite, i dirigenti di PaP hanno presentato alla cittadinanza il proprio progetto politico.  Ha introdotto l'incontro Fabio Federici, il quale ha illustrato le ragioni che hanno condotto una aggregazione di carattere locale come La Comune a confluire, insieme ai partiti politici e ai militanti che la animavano, in un progetto di più ampio respiro quale Potete al Popolo. Proprio la necessità di connettere le particolarità delle problematiche locali ad una più ampia visione generale di lotta contro il sistema è stata invece l'oggetto dell'intervento di Antonio Tatone e di Alessandra Venditti, storici volti della sinistra apriliana, che hanno anche rivendicato la trasparenza e democraticità dei processi decisori, oltre all'esperienza ed affidabilità del collettivo di lavoro dietro la lista che sarà presentata nei prossimi giorni. 

Anche Alfonso De Stefano ha portato il suo contributo, esortando tutti a continuare l'ottimo lavoro già svolto in occasione delle recenti elezioni regionali, per le quali è stato apprezzato e generoso candidato. Ampio spazio, come ovvio, è stato dedicato a Roberto D'Agostini, candidato sindaco designato, la cui storia personale e politica, costituisce assoluta garanzia di rappresentatività del progetto politico perseguito da Potere al Popolo - Aprilia.  Nato a Bella (PZ), il 13 aprile 1963, ha vissuto per molti anni a Roma, entrando in contatto con quel mondo operaio per gli interessi del quale dedicherà tutta la vita, spendendo la propria attività quale sindacalista nei Cobas Autoferrotravieri, Cnl-T, Sult e infine Usb, nel quale ha ricoperto il ruolo di coordinatore provinciale di Roma e regionale del Lazio. Iscritto al Partito della Rifondazione Comunista per molti anni, nel 2000 ne è stato eletto segretario per il Comune di Lanuvio. Dal 2015, si è trasferito nella periferia di Aprilia, ove è tutt'ora residente, contribuendo al consolidamento de La Comune e assicurando, nelle intenzioni per questa campagna elettorale, la continuità e la coerenza del progetto politico da offrire alla città.