Periferie dimenticate dall'amministrazione Terra, è questa l'accusa che i militanti di Casapound Aprilia hanno voluto sottolineare con degli striscioni affissi in vari punti della città con scritto "Anche questa è Aprilia". Striscioni affissi per sottolineare il disagio dal dissesto stradale ai cittadini, soprattutto nelle periferie.

"Oggi - dichiarano gli esponenti del movimento - abbiamo voluto ricordare all'amministrazione di questa città che anche la periferia, in particolare le zone di Campoverde, Campo di Carne, Fossignano, Casalazzara, Gattone e quartiere Toscanini, subiscono il dissesto del manto stradale. Difatti l'ufficializzazione dell'inizio dei lavori per il rifacimento delle strade ha interessato solo tredici strade del Comune di Aprilia, e tutte centrali, quali: via Goito, via Carducci, via Foscolo, via Toscanini, via Torino, via Venezia, via Maiella, via Fermi, via Lombardia, Piazza Benedetto Croce, Via Mediana (Campoverde), Raccordo Via Mediana e Via Mediana Cisterna. Questo intervento non sembra voler risolvere l'annosa problematica delle strade apriliane, ma piuttosto un lavoro fatto, comunque tardivamente, per tirare a lucido il centro per la prossima tornata elettorale".
"È inaccettabile - continua la nota - che le zone periferiche siano sistematicamente ignorate dal Comune, che ancora una volta mostra tutto il suo disinteresse nei confronti di questi quartieri. Intere aree abbandonate, dove la popolazione combatte ogni giorno non solo contro le strade dissestate, ma anche contro il degrado lasciato da anni di incuria e disinteresse". "Anche questa è Aprilia - concludono - sta a significare che nessun cittadino deve sentirsi al di fuori della sua città. Non è pensabile che sul territorio comunale ci siano aree "aliene", lasciate indietro o peggio dimenticate. Aprilia è una e la sua popolazione deve essere rispettata, non presa in giro da politicanti di mestiere alla ricerca di poltrone. Questa è la prima azione di molte che verranno per dare voce e spazio alle periferie, alle frazioni, alle borgate, le quali costituiscono una parte viva e importante di Aprilia".