Sì è appena concluso l'incontro con la stampa fissato dall'onorevole Gianfranco Conte, per ufficializzare e soprattutto motivare la sua scelta di candidarsi a sindaco della città di Formia. Al suo fianco l'ex assessore Eleonora Zangrillo, che ha deciso invece di fare un passo indietro sulla propria candidatura, e gli ex consigliere comunali Luigi Scafetta, Mauro Delle Donne e Raffaele Bartolomeo. "La città sta vivendo una fase di stallo. Ci sono stati tanti incontri per cercare unità nel centrodestra, ma nulla. Pensavo si fosse raggiunta un'intesa su Amato La Mura, ed invece dopo due giorni si è tornati punto a capo. A questo punto metto a disposizione la mia candidatura anche perché voglio rendere a questa città quello che mi ha dato, facendomi eleggere in Parlamento. In venti anni che sono stato al Governo centrale, ho sempre lavorato per questa città, stanziando risorse per l'intero territorio. Mi rimetto a disposizione per Formia, che ha bisogno di uscire da questa situazione di inerzia", ha detto l'onorevole. In questi giorni tenterà nuovamente di riaprire i tavoli di concertazione sia con i Centristi che con Forza Italia. E se non si dovesse raggiungere un accordo tirerà dritto per la sua strada in questa corsa elettorale dove sono già cinque i candidati sindaco.