Scoppia la polemica, a Pontinia, per l'impossibilità di ritirare i ticket mensa delle scuole comunali. Il tutto perché il dipendente comunale addetto all'erogazione dei bigliettini, ieri, era assente per cause personali.
A fare da megafono alla protesta di alcuni genitori sono i consiglieri comunali Paolo Torelli e Daniela Lauretti, i quali attaccano l'ente per i disagi vissuti da quelle famiglie che ieri non hanno potuto ottenere i buoni pasto per i loro figli.
Ed è paradossale, per entrambi i consiglieri, che non sia stato possibile sostituire un dipendente, che probabilmente ha necessitato di un giorno libero dal lavoro per cause personali e giustamente riservate.
«Ancora un disservizio per i cittadini - spiegano i due consiglieri - Esattamente come avviene per le strutture sportive, i cittadini pagano, talvolta anche con rincari, per un servizio che lascia a desiderare. Il responsabile del settore avrebbe dovuto trovare per tempo una soluzione per fronteggiare il problema».
La speranza, dunque, è che se dovessero mai ripresentarsi situazioni simili, il Comune sia pronto a trovare immediatamente un sostituto.