Un fondo comunale per fronteggiare l'emergenza abitativa, progetti di co-housing sociale e il potenziamento dei centri anziani: sono questi le iniziative, già attuate o da attuare, che l'amministrazione Terra intende portare avanti nei prossimi anni. In questi giorni il sindaco e l'assessore ai Servizi Sociali, Eva Torselli, hanno annunciato di aver rifinanziato il fondo per l'emergenza casa, che sarà ampliato con i 50 mila euro residui del bonus Irpef. Una misura presente in città da ormai tre anni che permetterà di dare nuove risposte ai cittadini in difficoltà. La notizia è stata illustrata durante il convegno-dibattito «Coltiviamo il Sociale», ma era già stata anticipata durante il colloquio con le organizzazioni sindacali. Durante il confronto, che si è tenuto nella sala conferenze della Mostra Agricola Campoverde, i componenti della coalizione Aprilia Civica hanno poi elencato le diverse iniziative messe in campo in ambito sociale; come la serra fotovoltaica, utilizzata quotidianamente dagli utenti dal Dipartimento di Salute Mentale (coadiuvati dal personale della coop Jolly Italia) e gli orti sociali nel quartiere Toscanini inaugurati nel 2014 per recuperare un'area degradata e oggi assegnati a 47 tra le persone e le associazioni che ne hanno fatto richiesta. E per il futuro la coalizione intende potenziare l'Ufficio di Piano, implementando le progettualità. Tra le proposte innovative c'è l'avvio e il sostegno a progetti di co-housing e condomini sociali, agglomerati di appartamenti o residenze private abitate da famiglie che scelgono di prendersi cura di persone non completamente autonome come anziani e diversamente abili, nonché il potenziamento delle attività dei centri anziani. «Da quando amministriamo la città - afferma il sindaco Antonio Terra - abbiamo fatto diversi passi in avanti, soprattutto per quel che concerne l'elaborazione di bisogni delle fasce sociali più deboli e fragili. Crediamo sia il momento di proseguire con determinazione e raccogliere i frutti dell'impegno concreto seminato fino a oggi».