Claudio Frollano si dimette da coordinatore del Tribunale del Malato e di Cittadinanzattiva per scendere in politica. In questi giorni il coordinatore del Tdm, che da anni porta avanti battaglie in difesa della sanità pubblica, ha deciso candidarsi alle elezioni comunali a sostegno del sindaco Antonio Terra. Darà dunque appoggio al progetto di Aprilia Civica e si candiderà nella lista Forum per Aprilia. Ma proprio per un discorso di opportunità, nonché per onorare lo statuto associativo, ha deciso di lasciare ogni incarico.   «Il mio unico obiettivo è quello di continuare a portare soprattutto a livelli istituzionali più alti le necessità della nostra sanità territoriale, motivo per il quale ho visto in  questa cosa come una grande opportunità. Ringrazio quindi chi ha visto in me la persona con queste potenzialità ed ha compreso che il mio contributo seguirà solo logiche di coscienza , buon senso e soprattutto del bene comune. Questo credetemi - spiega Frollano - è l'unico motivo che mi ha fatto accettare questa proposta. Non ho ambizioni politiche e continuerò a passare le mie mattinate , nei limiti del possibile, nell'ufficio del Tdm, continuando insieme al resto del team ad aiutare i cittadini e monitorare il servizio offerto dalla nostra Asl. Sono convinto che le conoscenze che in questi tre anni di lavoro nel Tdm, ho avuto modo di acquisire sulla offerta sanitaria territoriale, insieme a specifiche esperienze, a quelle dei componenti del nostro tema, quelle di tutto il personale che lavora in Asl, ed ancora quelle importantissime dei cittadini che giornalmente ci raccontano, siano state essenziali per aiutarmi a capire come poter contribuire a riprogettare la nostra offerta sanitaria».