Centri commerciali chiusi nei week end e nei giorni festivi, rilancio dell'economia locale promuovendo i prodotti a km0, riqualificazione e adeguamento del centro storico e delle periferie. Sono solo alcune delle proposte presentate nel programma articolato di Potere al Popolo, partito nato da pochi mesi e che alla tornata elettorale parteciperà con il candidato sindaco Roberto D'Agostini. Un uomo che, come ha tenuto a precisare durante le varie occasioni pubbliche, rappresenta un intero gruppo, portavoce del popolo senpre al centro di scelte collettive e mai lasciate in mano al solo gruppo di potere.
Tra le proposte più sentite, che spaziano dalla tutela dell'ambiente con il no a nuove discariche alla maggiore attenzione verso le scuole intese come luogo fisico dell'istruzione da migliorare con interventi antisismici sugli edifici, ma anche come luogo del sapere dove l'istruzione, attraverso bonus per le famiglie in difficoltà, sia alla portata di tutti, c'è anche quella di valorizzare le attività locali e del centro sottraendole alla morsa dei grandi centri commerciali. "Il km 0 – spiegano il sindaco e i candidati consiglieri di Potere al Popolo – va incentivato anche con accordi con i supermercati. I centri commerciali devono invece prevedere chiusure in particolari momenti: questo serve per ridare ai lavoratori il diritto a passare giorni festivi con le famiglie ma anche per rilanciare le attività del centro, penalizzate dalla grande distribuzione". Il centro commerciale naturale, secondo Potere al Popolo, è possibile a patto che chi amministra sia disposto a mettere in campo scelte coraggiose, contro lo strapotere dei colossi della distribuzione.