«Il generale Costa, neo Ministro dell'Ambiente è un eroe dei nostri giorni è vero ma lo era anche l'anno scorso, due anni fa, cinque anni fa con la discarica di Calvi Risorta ed anche il 28 febbraio scorso quando Di Maio già lo aveva presentato come futuro Ministro dell'Ambiente. Oggi c'è chi già sale sul carro del vincitore». Lara Capuano, esponente del Movimento 5 Stelle, interviene dopo la notizia, pubblicata ieri da Latina Oggi, riguardante la consegna del prestigioso premio Civis Minturnensis, da Italia Nostra d'intesa al generale Costa. «Non mi meraviglia- ha continuato Lara Capuano- l'opportunismo di certe associazioni che subito si precipitano ad incensare rappresentanti di un Governo osteggiato, sbeffeggiato e apostrofato nel peggiore dei modi. Mi spiace ma non ce proprio modo di farmi credere che sia solo un caso che certi inviti partano a poche ore da una investitura e non, per esempio, il 28 febbraio, quando le stesse specchiate personalità sono state presentate d Luigi Di Maio, come futuri Ministri di un Governo del Movimento 5 Stelle. Eppure mi sembra che dell'esistenza di questo premio e della necessità di individuare un candidato si sapeva già il 28 febbraio scorso. Così come era ampiamente già noto l'impegno del generale Costa per l'ambiente il 28 febbraio scorso, o no? In verità- ha continuato Lara Capuano- mi auguro che il generale Costa visiti il Comune di Minturno, poiché sarà l'occasione per consegnargli qualche dossier sul trattamento delle acque, sullo stato delle spiagge, sul problema dell'abusivismo, sulle condizioni dei parchi regionali. Siamo sicuri che d'ora in poi avremo un interlocutore attento e nel quale avere fiducia».