Sarà un ballottaggio molto "politico", quello che si terrà fra quindici giorni a Velletri. Al momento, infatti, Orlando Pocci e Giorgio Greci hanno nettamente staccato di venti punti percentuali circa tutti gli altri rivali, guadagnandosi l'accesso al secondo turno elettorale.

Pocci, lo ricordiamo, guida la coalizione di centrosinistra che, attualmente, si trova al governo della città. Greci, invece, tiene la barra del centrodestra, orfano di Forza Italia che sta ottenendo un risultato non proprio positivo insieme ad Alessandro Priori.

Al terzo posto, al momento, c'è il MoVimento Cinque Stelle con Paolo Trenta, mentre al quarto posto spiccano CasaPound e e Paolo Felci.

AGGIORNAMENTO ORE 23.00

A chiusura delle operazioni di voto, a Velletri si è recato alle urne il 63,43% degli elettori.

AGGIORNAMENTO ORE 19.00

Alle 19 di oggi, il 46,73% dei veliterni ha scelto di votare.

AGGIORNAMENTO ORE 12.00

Alle ore 12 di oggi, 10 giugno 2018, a Velletri ha votato il 20,54% degli elettori

Velletri, città più a sud dei Castelli Romani, torna al voto dopo cinque anni per eleggere il nuovo sindaco e il futuro Consiglio comunale. E lo farà scegliendo fra sette candidati sindaco, alcuni dei quali hanno già raggiunto le urne e sono stati immortalati nel momento del voto. Stesra lo scrutinio: qualora nessun candidato sindaco raggiunga il 50% più uno dei consensi, sarà necessario andare al ballottaggio il prossimo 24 giugno 2018.

Tutti i candidati sindaco, chiaramente, hanno votato nel proprio seggio di appartenenza: fa eccezione Giorgio Greci, che non risulta residente a Velletri.