Con qualche ora di ritardo rispetto a quanto ipotizzato, Adriano Zuccalà (M5S) è stato proclamato sindaco di Pomezia.

Mercoledì mattina, infatti, l'ufficio elettorale centrale ha terminato le proprie operazioni in sala consiliare, provvedendo a dare il via ufficiale alla nuova esperienza pentastellata al governo della città industriale.

Commovente, chiaramente, il momento in cui il tricolore è stato posato sulla spalla del neo sindaco: «È un onore per me indossare questa fascia - ha affermato Zuccalà -. Voglio ringraziare i cittadini che ci hanno dato fiducia e comunicare all'intera cittadinanza l'impegno, la dedizione e la passione che metteremo quotidianamente nel nostro lavoro per il bene di Pomezia. Siamo già pronti per amministrare al meglio la città e proseguire nel lavoro già avviato nella scorsa consiliatura: saremo al servizio di Pomezia e al fianco dei nostri concittadini».

E come primo atto, Zuccalà ha provveduto a nominare ufficialmente la Giunta. Stavolta, rispetto ai quattro anni e mezzo targati Fucci, il MoVimento 5 Stelle ha deciso di distribuire anche le deleghe.

Il vice sindaco è Simona Morcellini, alla quale sono andate le deleghe ad Attività produttive, Turismo e Cultura. Federica Castagnacci, invece, si occuperà dei Lavori Pubblici, mentre Miriam Delvecchio è stata delegata ai Servizi sociali ed educativi. Per Stefano Ielmini ci sono le deleghe a Bilancio e Raccolta differenziata, mentre per Giovanni Mattias quella all'Ambiente. Infine, Luca Tovalieri si occuperà di Pianificazione del territorio e Urbanistica, mentre Giuseppe Raspa è assessore alla Partecipazione dei cittadini e alle Associazioni.