Il centrodestra di Aprilia riparte dalla Lega. Il ballottaggio del 24 maggio ha premiato il sindaco Antonio Terra e la coalizione civica ma il Carroccio resta un traino fondamentale in termini di voti, con quasi il 14% la Lega di Aprilia è il primo partito della città e porterà un Consiglio comunale Roberto Boi e Francesca Renzi. Un risultato frutto dell'impegno di tanti. «Voglio ringraziare tutto l'elettorato che al primo turno ha votato Lega e che al ballottaggio ha sostenuto Vulcano. In città - spiega il commissario cittadino, Pino Iuliano - continueremo il nostro percorso all'opposizione con Boi e Francesca Renzi, ma a breve sarà costituito il direttivo comunale che sarà a disposizione di tutti i cittadini per raccogliere istanze ed esigenze».
L'obiettivo della Lega è quello di continuare a puntare sul radicamento del territorio, per questo a breve saranno strutturati gli organismi dirigenti a livello e la sede non verrà chiusa (ma semplicemente si trasferirà un altro punto della città) per avere così un filo diretto con i cittadini. Ma soprattutto il partito ha intenzione di premiare il gruppo dirigente locale, che ha svolto un lavoro encomiabile in questi mesi. Lo dimostrano gli oltre 3500 voti di preferenza ricevuti dai 23 candidati su 3743 voti totali. Numeri che hanno permesso di ottenere il 13,18%.  «I nostri consiglieri comunali saranno a disposizione dei cittadini per raccogliere istanze e problemi. Voglio inoltre ringraziare - continua Pino Iuliano - tutti i componenti della lista della Lega che ci hanno permesso di raccogliere un risultato eccellente, Aprilia è una grande città e posso assicurare che dal coordinamento locale usciranno delle figure che faranno parte anche del direttivo provinciale. Al momento la sede rimane quella di via dei Lauri, ma stiamo già cercando dei nuovi spazi per una sede definitiva che sarà a disposizione dei cittadini e ci permetterà di strutturarci ulteriormente sul territorio. E posso assicurare - conclude Iuliano - che faremo un opposizione serrata, vedremo quello che è rimasto fermo ad Aprilia e cercheremo di fare chiarezza su alcune vicende».