Scuole, strutture sportive, l'immobile di Mesa di Pontinia, il centro anziani e la ludoteca. Sono queste le strutture in cui i consiglieri comunali di minoranza Simone Coco e Daniela Lauretti hanno chiesto di poter effettuare un sopralluogo. Ieri l'invio della nota al sindaco Carlo Medici, al consigliere comunale delegato alla Pubblica istruzione Maria Rita D'Alessio, nonché all'assessore ai Lavori pubblici Giovanni Bottoni.
All'interno della già citata comunicazione, i consiglieri spiegano anche il perché di questa richiesta. «Vista la problematica scaturita lo scorso anno con la scuola dell'infanzia della Migliara 48, vogliamo noi stessi renderci conto della situazione in cui versano i vari immobili comunali, soprattutto le strutture scolastiche e quelle in cui i nostri cittadini si recano pressoché quotidianamente». Il "la" arriva dunque dalla chiusura del plesso della Migliara 48, arrivata un anno fa circa a seguito della scoperta di alcune crepe sui muri. Ora in quella scuola, dopo un anno di polemiche, proteste e annunci, arrivano finalmente i lavori che porteranno - si spera entro ottobre - alla riapertura.
Ma per Coco e Lauretti non si deve comunque abbassare la guardia neppure sulle altre strutture.
«Nella veste di consiglieri comunali di minoranza, nel rispetto nel nostro dovere di controllo dell'operato della maggioranza, abbiamo richiesto di poter ispezionare una serie di strutture appartenenti al patrimonio immobiliare del nostro comune per valutare lo stato manutentivo di questi edifici. Troppo spesso, infatti, abbiamo visto questo ente acquisire nuove strutture, anche con i nostri voti, per poi lasciarle abbandonate, senza una reale programmazione sia a livello di interventi che di idee sul possibile utilizzo di tali edifici. nell'interesse della cittadinanza, dunque, eseguiremo questi controlli. Dopodiché porteremo all'attenzione degli uffici i lavori che secondo noi andrebbero eseguiti e invieremo alla maggioranza una serie di idee sugli utilizzi che si potrebbero pensare per queste strutture».