La Lega comincia davvero a far paura al resto del centrodestra. I numeri dei sondaggi sono eloquenti, la crescita sul territorio pure. Il Carroccio, anche nella provincia pontina, dimostra di essere sempre più forte e i dirigenti politici sono pronti a lanciare la campagna elettorale per le Europee di maggio prossimo.
Gli ultimi sondaggi danno la Lega di Matteo Salvini ben oltre il 32%. Una crescita che sta facendo avvicinare al partito, anche in provincia, tantissimi dirigenti politici di altre forze politiche e simpatizzanti. A livello provinciale il coordinatore Matteo Adinolfi, in pieno accordo con gli onorevoli Zicchieri e Durigon, sta battendo l'intero territorio per organizzare le strutture locali con la nomina dei Coordinatori comunali e Referenti. Una strutturazione che punta a creare una capillare macchina del consenso. Mentre gli altri partiti si guardano attorno o provano a capire come organizzarsi, la Lega è praticamente già diversi passi avanti e il gap che sta mettendo con gli altri difficilmente potrà essere colmato.
A Latina giovedì sera c'è stato un partecipato incontro del coordinamento comunale aperto ai simpatizzanti, presieduto dalla Coordinatrice Comunale Federica Censi e sono state programmate le attività da svolgere a cominciare dai gazebo informativi e per il tesseramento da svolgere in modo permanente la prima domenica del mese al mercatino della memoria. Le altre domeniche ci saranno gazebo itineranti in tutti i borghi e nei quartieri di Latina. Durante la settimana saranno organizzate passeggiate del decoro nelle zone degradate di Latina. Anche l'attività del gruppo giovani della Lega di Latina guidati da Marco Maestri è a pieno regime. Il numero dei giovani, oltre cinquanta, è in continua crescita e stanno organizzando sopralluoghi in tutti i plessi scolastici del comune per verificare lo stato di manutenzione e segnalare le criticità agli enti competenti. Insomma, una macchina da guerra, quella messa in campo dalla Lega.
Intanto il coordinatore provinciale Matteo Adinolfi festeggia «l'adesione alla Lega del consigliere comunale di Minturno Massimo Moni e dell'assessore Mauro Battisti di Sermoneta.
Sono previsti ingressi di altri consiglieri in numerosi comuni compreso il capoluogo». E questa potrebbe essere la vera sorpresa dei prossimi mesi.