Vertice questo pomeriggio a Roma tra il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli per parlare dell'autostrada Roma-Latina. Un incontro cordiale e proficuo al termine del quale è emersa la volontà di andare avanti nella realizzazione dell'importante infrastruttura viaria. 

Sul tavolo e' finito il dossier del futuro collegamento autostradale tra la Capitale e il capoluogo pontino, la cui realizzazione, dopo la sospensione della gara, secondo lo stesso Zingaretti potra' avvenire 'in house'.  All'uscita il presidente ha rilasciato una dichiarazione
all'agenzia Dire. "E' stato un incontro molto utile- ha detto- durante il quale abbiamo potuto presentare al ministro, che era  molto informato, lo stato dell'arte (sulla Roma-Latina, ndr). C'e' la consapevolezza della delicatezza della situazione. Ora dobbiamo aspettare i tempi tecnici per permettere a chi ha vinto la gara di poter espletare, eventualmente, altri ricorsi o altre verifiche e c'e' l'impegno a vedersi appena questi tempi tecnici saranno superati per verificare insieme come andare avanti, con le varie formule che sono possibili. Pero' mi sembra ci sia un
buon clima, sia di consapevolezza che di volonta' di collaborazione per andare avanti. Siamo molto contenti". "Un nuovo cronoprogramma?- ha poi aggiunto Zingaretti- Ancora non e' possibile perche' ci sono tempi tecnici per quanto riguarda la possibilita' del concessionario  vincitore di ricorrere. Bisogna aspettare e rispettare questi tempi".