Secondo l'Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico), al mondo si ricicla solamente il 15% della plastica prodotta. E il resto? Buona parte finisce anche in mare e ogni anno si stima che otto milioni di tonnellate di rifiuti plastici finiscano negli oceani, con tutto ciò che ne consegue a livello d'impatto sull'ecosistema. Il Comune di Fondi, aderendo di fatto alla sfida lanciata dal ministro dell'Ambiente Sergio Costa, è pronto a dichiararsi #plasticfree, libero dalla plastica. Si tratta di un progetto realizzato con il contributo di De Vizia spa e dell'associazione Fondi Turismo, ritenuto meritevole di co-finanziamento da parte della Regione Lazio.
"Vivere Fondi #plasticfree" coniuga la promozione delle bellezze del territorio di Fondi alla necessaria tutela ambientale e si prefigge di rappresentare un segnale forte nei confronti sia dei cittadini che di visitatori e turisti: «L'attrazione turistica – affermano il Sindaco di Fondi Salvatore De Meo e l'Assessore all'Ambiente Roberta Muccitelli – deve infatti marciare di pari passo con la sostenibilità, poiché l'ambiente è un bene troppo prezioso per non essere tutelato con scelte che vadano a incidere sui comportamenti quotidiani».
La campagna di comunicazione è conseguentemente incentrata sulla valorizzazione paesaggistica e culturale, veicolando al contempo slogan contro l'utilizzo della plastica monouso – come "Questo paesaggio non è di plastica", "100% Plastic Free", "Edificio non usa e getta" – e immagini del territorio e dei pregevoli siti storico-architettonici cittadini. Un logo a forma di cuore simboleggia il riciclo dei rifiuti. Il materiale è diffuso tramite affissioni e la distribuzione presso edifici pubblici, attività e scuole di rollup e volantini.
In questi giorni, nell'ambito di questa iniziativa, sono state svolte anche delle visite guidate per la promozione turistico-culturale della città di Fondi.
La battaglia contro la plastica chiaramente non si limiterà alla campagna comunicativa. L'amministrazione comunale di Fondi è pronta a dare il buon esempio. Come? Abbattendo l'utilizzo dei prodotti monouso, i primi nemici dell'ambiente. Si partirà con le forniture alle mense scolastiche, che avranno una svolta ecosostenibile. Stoviglie compostabili e riutilizzabili, tovaglioli in carta riciclata e contenitori per il corretto smaltimento differenziato sonoil punto di partenza. La battaglia di Fondi #plasticfree è solo agli inizi.