«Il dialogo è in corso a livello nazionale, noi siamo sempre aperti al confronto, con tutti. Fratelli d'Italia sta portando avanti un progetto, ne parleremo. Ma al momento noi restiamo Idea». Enrico Tiero, coordinatore provinciale del movimento fondato due anni fa da Gaetano Quagliariello dà una mezza conferma dei contatti in corso con Fratelli d'Italia per costruire un fronte comune che abbia come prospettiva quella delle elezioni Europee. Ma attenzione: in provincia le cose potrebbero essere molto più accelerate in quanto a gennaio si svolgeranno le elezioni per rinnovare il Consiglio di via Costa e i partiti sono già al lavoro per presentare le liste. La Lega, ad esempio, ragiona su una propria lista sganciata dagli altri partiti, per misurare la propria forza tra i consiglieri comunali presenti nei vari comuni. Fratelli d'Italia e Idea, che alle passate provinciali erano alleati proprio col Carroccio, potrebbero trovarsi da soli e a quel punto l'unione sarebbe inevitabile.

Il nome della lista è Provincia Viva e continua a essere presente in via Costa con propri rappresentanti, ancora oggi. Tiero al momento si schermisce. Da animale politico qual è sa bene che esporsi può diventare deleterio, per cui non scopre tutte le carte. Ma i rapporti con Fratelli d'Italia sono avviati da tempo e la lista Provincia Viva potrebbe essere la base di partenza per capire quale sarà il futuro centrodestra. Sì perché sia il partito guidato in provincia da Nicola Calandrini, sia quello di Tiero hanno ben chiaro un concetto: siamo ormai a metà del mandato della giunta Coletta e il centrodestra di Latina non può pensare di proseguire così, in ordine sparso. E da qualche parte è necessario cominciare.

Le elezioni provinciali saranno un banco di prova importante e soprattutto diranno quanto reggono i partiti e le liste civiche. La Lega ha iniziato una campagna di adesioni massiccia che se saranno confermate le indiscrezioni che filtrano dai dirigenti provinciali, porteranno a far avere al Carroccio aderenti in tutti i maggiori Consigli comunali della Provincia. Gli altri partiti del centrodestra stanno serrando le fila per respingere il corteggiamento della Lega ai loro esponenti. Fratelli d'Italia è riuscita a salvare il gruppo di Latina, così Idea e Forza Italia hanno evitato addii pesanti. Ma fino a quando resisteranno se restano ai margini del dibattito? Le provinciali possono essere il trampolino di lancio per un centrodestra nuovo. Fratelli d'Italia, Idea e Energie per l'Italia, il movimento di Stefano Parisi che in provincia ha tra gli esponenti il sindaco di Sperlonga Armando Cusani, sono i protagonisti di questo percorso. Forza Italia? Al momento resta defilata.