Aprilia come Parigi, qualora l'emergenza rifiuti romana non dovesse trovare altre risposte che conferire l'indifferenziato presso il TMB di via Valcamonica. Non usa mezzi termini il consigliere del Partito Democratico Vincenzo Giovannini, che nel descrivere un territorio sotto attacco – due richieste in due anni per realizzare altrettante discariche e l'ipotesi di portare in città il termovalorizzatore di Colleferro – accusa la sindaca di Roma Virginia Raggi di voler scaricare sui comuni limitrofi le proprie responsabilità e i propri rifiuti. "Aprilia non può ospitare nuove servitù per conto di Roma – dichiara il consigliere comunale del PD – e se continua così saremo costretti a indossare anche noi i gilet gialli e bloccare i camion carichi di rifiuti provenienti dalla Capitale. Comprendiamo le emergenze, ma la disponibilità non deve essere scambiata per debolezza. Roma deve realizzare gli impianti, chiudere nel suo territorio il ciclo dei rifiuti, la Raggi deve assumersi le proprie responsabilità. Aprilia ha raggiunto una buona percentuale con la differenziata, ma è costantemente costretta a difendersi da nuovi attacchi. Ho chiesto un incontro urgente all'assessore regionale Valleriani per approfondire le linee guida regionali".