È stata inaugurata la palestra annessa alla scuola primaria di Sermoneta Scalo. Al taglio del nastro, insieme all'amministrazione comunale erano presenti decine di studenti e genitori, insieme al dirigente scolastico dell'Istituto comprensivo Donna lelia Caetani Giovanna Tufarelli. La palestra è realizzata in legno lamellare con copertura in pvc che ha coperto un campo di Volley esistente presso la Scuola Primaria, rendendolo utilizzabile anche nella stagione invernale. La palestra sarà a beneficio degli studenti durante la mattina, mentre nelle ore extra scolastiche sarà a disposizione delle associazioni sportive, sulla base di una assegnazione tramite bando pubblico.
In apertura, il vice sindaco Luigi Torelli ha portato il saluto del sindaco Claudio Damiano e sottolineato i vari passaggi burocratici per completare il progetto della struttura attesa dagli studenti e dalle famiglie, dando appuntamento a nuove inaugurazioni in quanto sono state presentate richieste di finanziamento per progetti di nuovi edifici scolastici.
È poi toccato al delegato alla pubblica istruzione Antonio Di Lenola illustrare la soddisfazione dell'amministrazione per il risultato ottenuto: «C'è la consapevolezza che eventi come questi, per la loro carica simbolica, non sono la fine di un percorso, ma viceversa, un nuovo inizio. Ringrazio Metti amministrazione Giovannoli di cui facevo parte, che ha iniziato l'iter e l'amministrazione Damiano, di cui faccio parte, per averla portata a termine: investimenti importanti come questi per la comunità sono al di fuori di schieramenti politici. Invito voi giovani studenti a essere gelosi custodi del patrimonio che vi consegniamo ufficialmente per poterlo, domani, tramandare intatto ai vostri figli». Infine, i complimenti ai docenti e alla dirigente per i tantissimi progetti che stanno portando avanti e l'annuncio: «Nei prossimi giorni sarà installata la videosorveglianza a scuole e palestre, grazie ai fondi della rete di imprese di Sermoneta ottenuti tramite la Regione. Un'altra risposta che diamo in termini di sicurezza a questo territorio e alla sua comunità».