«Uno statuto invotabile e superficiale come la maggioranza». È l'affondo che arriva dal gruppo consiliare di Forza Italia Sabaudia rispetto ai documenti predisposti dall'amministrazione Gervasi per la prima prova della Coppa del Mondo di canottaggio che si terrà ad aprile del 2020.
«Giova ricordare – spiegano da Forza Italia – che lo stesso era stato ritirato dalla maggioranza nel corso di un Consiglio di circa due mesi fa per approfondimenti. Abbiamo visto, leggendo il testo lacunoso, che non sono bastati i mesi di studio e di approfondimento per stilare un provvedimento che mettesse l'intero Consiglio comunale di Sabaudia nelle condizioni di votarlo».
Il gruppo che fa capo a Giovanni Secci lamenta anche il fatto che non sia stata data risposta agli interrogativi posti. «Non era allegato allo statuto l'atto costitutivo. C'erano diversi refusi dei quali si è dato atto, per poi decidere di non correggerli (per la correzione era necessario un emendamento alla proposta di deliberazione). Non si sa bene chi potrà partecipare al comitato, a quale titolo e con quali quote. Non si sa a quanto ammonterà la somma spettante alle varie figure tecniche previste, né quali siano le responsabilità a carico del comitato rispetto alla riuscita o meno delle attività statutarie che porterà avanti».
Una serie di «lacune», come le definiscono da Forza Italia, che hanno spinto la minoranza a non votare il provvedimento. E non mancano stilettate al sindaco: «"Si vedrà", "faremo", "siamo per la trasparenza", "siamo per il rispetto delle regole". Le solite frasi di circostanza che si dissolvono come neve al sole alla luce dei fatti. O meglio: dei "non fatti"».
L'astensione, infine, viene definita «l'ennesimo atto di clemenza» nei confronti dell'amministrazione «nell'interesse sovraordinato della città». «Per il bene di Sabaudia e di tutti i cittadini – concludono -, noi di Forza Italia ci auguriamo che la gestione di questo importante eventi sportivo non sia al pari delle altre fallimentari gestioni amministrative fino ad oggi dimostrate. Anche se ne dubitiamo fortemente».
Intanto è corsa contro il tempo anche per quanto riguarda i lavori da realizzare: venerdì è previsto il sopralluogo della federazione a Sabaudia per una verifica generale dei luoghi e dei progetti da realizzare in vista del 2020.