"Orgoglioso dei risultati di quota 100, con circa 70mila adesioni in tutta Italia di cui 7.424 nel Lazio. È un altro risultato di questo governo, per il quale mi sono speso con particolare impegno. Chi ha il sacrosanto diritto di smettere di lavorare può farlo, e lascia spazio a giovani in cerca di lavoro. Alla faccia della Fornero. Dalle parole ai fatti". Lo dice il vicepremier Matteo Salvini. Nel Lazio, secondo i dati forniti dall'Inps, sono così suddivise: 

ROMA 5.152
FROSINONE 825
LATINA 676
RIETI 240
VITERBO 531

Molti di coloro che hanno richiesto di accedere a Quota 100 sono lavoratori del settore pubblico. Quelli del settore privato, in gran parte, sono lavoratori in disoccupazione o che hanno approfittato della finestra per scivolare verso la pensione. Tra qualche mese sarà chiaro se questo provvedimento, come sostiene il vicepremier, sarà stato utile a creare nuovi posti di lavoro.