"Il progetto per trasformare l'ex residenza dei Casati Stampa sull'isola di Zannone in un rifugio marino, con tanto di punto accoglienza per i turisti che arriveranno e un piccolo museo informativo rappresenta davvero un'iniziativa per la quale l'amministrazione comunale di Ponza merita il nostro plauso". Lo dichiara il vice portavoce regionale di Fratelli d'Italia Enrico Tiero.

La struttura, di proprietà comunale e ormai da tempo in disuso e in stato di completo abbandono, verrà restaurata grazie ad un finanziamento dello Stato di quasi due milioni di euro destinato proprio alla messa in sicurezza e recupero della palazzina comunale. "Prendiamo atto con favore – sottolinea Tiero – dell'iniziativa adottata dall'amministrazione e dal sindaco Ferraiuolo – nonché della volontà, ultimati gli interventi di recupero, di gestire come Comune la struttura che diventerà un punto di riferimento importante per il rilancio turistico dell'area marina circostante. Si tratta di un bene che verrà recuperato dalla attuale condizione di degrado e trasformato invece in struttura al servizio della comunità e dei turisti che in estate affollano le isole pontine.
Condividiamo inoltre completamente – conclude l'esponente di Fratelli d'Italia - la posizione del primo cittadino e della stessa amministrazione di Ponza di proseguire con determinazione la procedura prevista dalla legge in ordine alla decisione del consiglio Comunale di Ponza di far uscire l'isola di Zannone dal perimetro del Parco Nazionale del Circeo e di gestire direttamente le aree marine Sic e Zcs adiacenti le isole di Zannone oltre che di Ponza e Palmarola avendo già avanzato tale richiesta formalmente alla Regione Lazio".