La Lega mostra i muscoli. E lo fa votando parere contrario al bilancio di previsione che l'amministrazione comunale dovrà  sottoporre al Consiglio comunale entro il 31 marzo. Voto di partito, e non potrebbe essere altrimenti, quello del neo leghista Domenico Villani, che della commissione Bilancio è (o era) presidente, e che dunque dovrebbe conoscere bene vita morte e miracoli dei conti del Comune. Quelli degli anni passati ,votati già, quelli di questi anni. Comprese le previsioni. A votare contro, anche un altra new entry della Lega, Gianluca Corradini, che con Massimiliano Tocci questa sera ufficializzerà in un incontro pubblico alla cooperativa La Mediana, il suo ingresso. Infine, no anche di Fulvia Pisa, lei sì leghista della prima ora, in commissione a sostituzione di Valentino Giuliani. 

Per la maggioranza, i numeri in Consiglio non sono in discussione. Ma il messaggio è chiaro ed è arrivato subito da parte del Carroccio. La fedeltà alla Lega è stata dimostrata sin da subito da chi doveva farlo. Anche da chi, come Villani, sui numeri di bilancio davvero non casca dal pero e fino a ieri l'altro elogiava il suo e l'altrui lavoro in maggioranza. 

Diverso è il discorso di Giuliani e Pisa, i quali bocciano il bilancio con un voto politico. Lamentano l'assenza di programmazione, le serrande dei negozi che continuano a chiudere. Su questo, si prevede una discussione accesa in Consiglio comunale. 

La Lega questa sera alle 20 sarà alla cooperativa La Mediana con il sottosegretario all'Agricoltura Manzato e quello al Lavoro Claudio Durigon. Parleranno il vicecapogruppo alla Camera Francesco Zicchieri e saranno presenti i coordinatori a tutti i livelli.