L'amministrazione comunale si schiera in difesa di Radio Radicale con una mozione che verrà discussa nel prossimo Consiglio comunale. Proprio in questi giorni infatti il sottosegretario all'Editoria, Vito Crimi, ha detto che l'intenzione del governo è quella di non rinnovare la convenzione per la trasmissione dell'attività istituzionali. L'atto, promosso dal presidente della commissione Cultura Federico Cola, verrà presentato nella seduta che si terrà il 18 aprile a partire dalle ore 15 in aula consiliare; un gesto che vuole sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema visto che il mancato rinnovo della convenzione (e il conseguente blocco dei fondi) decreterebbe la chiusura di Radio Radicale; che per decenni ha svolto una meritoria attività istituzionale raccontando i lavori del Parlamento. 
All'ordine del giorno del Consiglio comunale anche l'approvazione dello schema di convenzione per l'istituzione del sistema culturale integrato della "Città di fondazione e all'agro Pontino", nonché la discussione sulla variante di adeguamento e di salvaguardia del piano regolatore.