Il capogruppo della Lega in Regione Angelo Tripodi commenta l'ormai imminente riapertura della Pontina, nel tratto interessato dal crollo del 25 novembre scorso. Secondo Tripodi, «resta il rammarico per il silenzio sia dalla Regione Lazio sia dai Comuni per l'esenzione temporanea delle imposte a favore degli imprenditori colpiti. Una battaglia che sosteremo nella fase del bilancio». Orlando Angelo Tripodi prosegue: «'Ringraziamo sia Anas che Astral per l'impegno, anche se spicca il menefreghismo del presidente Nicola Zingaretti che sbandiera in lungo e largo una Regione migliore ma si è ben nascosto dalla voragine in cui ha perso la vita il povero Valter Donà. Attendiamo ancora le indicazioni di Zingaretti sulla realizzazione in house della Roma-Latina e della bretella Cisterna-Valmontone, quando lo stato delle casse regionali è abbastanza noto: rosso fisso! Per la Lega è un'opera vitale e lo abbiamo dimostrato con i fatti, confermando i fondi dal Cipe: i cantieri creerebbero immediatamente 40mila posti di lavoro complessivi e 13mila ad opere ultimate, come ha ricordato più volte il presidente di Ance Latina Pierantonio Palluzzi. Bisogna modificare la lettera di invito impugnata dal Consiglio di Stato come indicato nella sentenza, evitando così l'avvio di un nuovo iter e assicurando tempi rapidi per l'inizio dei lavori. Zingaretti che vuole fare?», conclude Tripodi.