Parte degli scrutatori verrà scelta da sindaco, maggioranza e opposizione adottando un metodo proporzionale, ma 52 scrutatori, uno per seggio verranno scelti con il metodo del sorteggio, per lanciare un segnale del cambiamento che verrà valutato nei prossimi mesi. La commissione elettorale composta dal presidente del consiglio Pasquale De Maio, dai consiglieri Domenico Vulcano, Mauro Fioratti Spallacci e Ilaria Iacoangeli si è riunita ieri e constatando l'impossibilità visti i tempi stretti di valutare e adottare la proposta della Lista Terra di passare dall'indicazione politica all'estrazione degli scrutatori ha deciso di adottare un metodo ibrido per le prossime consultazioni in vista delle europee del 26 maggio. Un segnale provvisorio di apertura, ma le modifiche al regolamento dovranno essere valutate e concordate nei prossimi mesi