Il Giro d'Italia che ieri ha attraversato Latina e provincia per arrivare fino a Terracina è stata un'occasione per accendere i riflettori delle tv nazionali ed internazionali sull'intero territorio. Una manifestazione perfettamente riuscita e di cui si dice orgoglioso il Senatore Nicola Calandrini.

"Il Giro d'Italia ha portato visibilità a Terracina e a tutta la provincia di Latina - commenta -. Ne va dato merito al sindaco Procaccini e alla sua lungimiranza. Terracina ha deciso di spendere 150 mila euro destinandoli agli organizzatori della manifestazione, affinché la città fosse una delle tappe del giro. Era un sogno che il sindaco perseguiva già dal 2017. Non una spesa futile, ma un investimento per la città che ieri è stata invasa nonostante la pioggia e osservata da milioni di persone nel mondo che seguono lo sport e il ciclismo".

"Ospitare il Giro - prosegue il senatore Calandrini - è stata una scelta vincente non solo per Terracina ma anche per gli altri comuni pontini che hanno ospitato il transito della manifestazione. Le città attraversate hanno voluto farsi trovare pronte e accoglienti: un giorno prima sembrava non ci fossero soldi, il giorno dopo ciascun comune si è messo a lavoro per creare il miglior percorso possibile per gli atleti".

"Il giro è stato uno stimolo per fare qualcosa di positivo che rimarrà al resto della cittadinanza. Va dato merito all'amministrazione di Terracina - sottolinea Calandrini - che ancora una volta si è dimostrata capace. Mentre dispiace vedere che Latina e il sindaco della città capoluogo non abbiamo queste intuizioni e si limitino a correre dietro situazioni esistenti e volute da altri. Latina dovrebbe essere capofila di queste iniziative, invece finisce sempre nelle retrovie".

Conclude Calandrini: "Per fortuna altri sindaci sanno fare bene il loro lavoro. Faccio i complimenti al sindaco Procaccini per la perfetta riuscita della manifestazione e per essere stato uno sprone per altri enti a fare il bene dei loro territori".