Nuovo terremoto in giunta, l'esecutivo dell'amministrazione Coletta: ieri l'assessore alle attività produttive e alle società partecipate Giulia Caprì ha rassegnato le dimissioni rimettendo il mandato nelle mani del sindaco Damiano Coletta. Era appena un anno che Caprì si era insediata, presentata con tutte le aspettative e gli onori del caso a fine giugno 2018 insieme agli altri due giocatori (come li definì Coletta) Gianmarco Proietti e Silvio Di Francia che furono scelti per sostituire Felice Costanti, Giulio Capirci e Antonella Di Muro. Dodici mesi in servizio e appena il tempo di prendere in mano il settore godendo della piena fiducia del sindaco, un periodo di tempo che l'accomuna ad un altro addio dalla Latina Bene Comune della prima ora, quello dell'ex assessore Antonio Costanzo. Anche Giulia Caprì veniva dall'interno di Lbc, di cui è stata membro del comitato scientifico.