Primi ingressi di peso dentro Italia Viva, il nuovo partito di Matteo Renzi. Katiuscia Baldassarre, fino a ieri coordinatrice del circolo Pd Aprilia Borghi, ha infatti deciso di lasciare il partito per aderire al nuovo movimento. Un addio che era nell'aria, visto che nello scorso weekend la Baldassarre ha partecipato alla Leopolda. "In questi ultimi dieci anni, ho fatto parte di un grande partito e sostenuto sin dalla prima ora, Matteo Renzi, istituendo il primo comitato ad Aprilia con Milena Vignapiano. Da quel momento, ho militato nel Pd, partecipando attivamente ai direttivi, organizzando feste dell'Unità, volantinaggio e gazebi nelle piazze e ai mercati per congressi e proposte da divulgare, ma soprattutto, la cosa più importante  - spiega - che da politico ho fatto, è stare con i cittadini per aiutarli e supportarli, nella speranza di risolvere i loro problemi. Negli ultimi due anni, sono stata presidente del circolo centro e con tutte le difficoltà incontrate, ho cercato di fare sempre del mio meglio, ma non è bastato. Non si è mai riusciti a lavorare come una squadra e dalle amministrative del 2018, è stato ancora più difficile fare un percorso serio. Per questo, ho partecipato alla Leopolda domenica e in quel luogo pieno di gente, con la quale parlavi 'la stessa lingua' , ho ritrovato quell'entusiasmo che avevo all'inizio. Da qui, la decisione di dare le dimissioni da presidente di circolo e di  aderire al nuovo partito di Renzi, costituendo il comitato Italia Viva, di cui sono coordinatore". Per lei ora inizia una nuova avventura. "Ringrazio chi nel partito, mi è sempre stato - continua - vicino e sono sicura che i rapporti personali avuti in questi anni, continueranno ad esserci anche in futuro".