Sul porto canale di Rio Martino, da parte di Lbc, solo silenzi. È questa la tesi del consigliere comunale di opposizione Matteo Coluzzi, in merito alla mancanza di informazioni e aggiornamenti sullo stato dei lavori nell'area. "È ormai noto che il porto canale di Rio Martino rappresenta uno dei perni principali su cui far risorgere lo sviluppo economico del litorale pontino nonché strumento in grado di garantire accesso al mare ai diportisti e a tutte le categorie interessate - dichiara Coluzzi - In data 28 Marzo 2019 il Consiglio Comunale, attraverso una mozione presentata dalla minoranza, impegnava i presidenti della Provincia di Latina e della Regione Lazio, con il supporto dei sindaci di Latina e Sabaudia, alla definizione delle competenze dei singoli enti e per l'elaborazione di un cronoprogramma di interventi in grado di rendere fruibile la struttura e che consentissero di predisporre al più presto il bando per individuare il gestore delle strutture diportistiche di Rio Martino. In tale direzione è stata indetta una conferenza di servizi in seguito ad una serie di incontri pubblici tra l'amministrazione comunale e la comunità di Borgo Grappa, il primo dei quali avvenuto in data 4 Aprile 2019 come richiesto attraverso una petizione popolare. In data 19 Settembre 2019 è stata discussa l'interrogazione presentata dal sottoscritto sullo stato di avanzamento degli interventi finalizzati alla completa fruizione dell'infrastruttura nonché alle procedure di affidamento relative alla gestione della darsena di Rio Martino. La risposta dell'Assessore Lessio fu che in data 26 Settembre 2019 l'amministrazione avrebbe condiviso con il Consiglio Comunale e con la Città tutta l'esito della Conferenza di Servizi".

Inoltre, "come spesso accade nello stile di LBC, ad oggi tutto tace in merito. Nessuna informazione, nessuna commissione consiliare per aggiornamenti, nessun comunicato ufficiale. Questo è il "bene comune"? A distanza di un mese nessuno della maggioranza ha ritenuto opportuno rendere nota la situazione relativa a Rio Martino. Se per questa maggioranza fare incontri con gruppi di cittadini significa tenere al corrente una città intera rispetto allo sviluppo delle opere strategiche, è palese che dopo tre anni non è ancora chiara la differenza tra politica e associazionismo. Invece di concentrarsi sulle poltrone Latina Bene Comune dovrebbe forse ricordare che ha risposte da dare alla nostra comunità per tutto il periodo restante da qui alle prossime elezioni del 2021. Le "sinistre unite" evidentemente sono state troppo impegnate a pensare ai propri accordi politici invece di affrontare i temi amministrativi che riguardano il rilancio del nostro territorio".