Enrico Forte ha dunque lasciato la carica di capogruppo del Partito democratico in Consiglio comunale. Al suo posto l'altra componente del gruppo, Nicoletta Zuliani. Un avvicendamento che all'interno del partito dicono sia normale, una cosa prevista da tempo. Anche se, essendo ormai a un anno e mezzo dalla scadenza del mandato, appare quantomeno in ritardo, questa scelta. Di fatto, poi, Zuliani è stata sempre il volto protagonista del Pd in Consiglio comunale, anche a causa dei doppi impegni di Forte, che è anche consigliere regionale del Partito democratico.
Il passo indietro di Forte è stato ratificato due giorni fa al presidente del Consiglio comunale Massimiliano Colazingari. In tempo affinché il prossimo 26 novembre, in aula consiliare, Nicoletta Zuliani possa prender parte alla seduta del Consiglio come capogruppo dem. Zuliani in questi anni è stata presidente della commissione Trasparenza e durante la lunga e travagliata trattativa tra Pd e Lbc è stata a un passo dal diventare assessore. L'idea era nei piani, ma poi, come sappiamo non s'è concretizzata. Così come non si è concretizzato l'accordo tra i democrat e Damiano Coletta.
Adesso Nicoletta Zuliani sarà capogruppo e lo farà dai banchi dell'opposizione. Proprio le modalità con cui fare opposizione sono state al centro di discussione, in questi giorni, per il partito del capoluogo. Il gelo calato nei rapporti col sindaco e con la maggioranza di Latina Bene Comune non vuole comunque dire che il dialogo è soppresso. Anche perché le due parti saranno comunque costrette a parlarsi mano a mano che si avvicineranno le elezioni comunali del 2021.