Prendere le adeguate decisioni per aiutare cittadini e imprese ad affrontare l'emergenza Coronavirus. E' quanto chiedono al Comune di Latina i consiglieri comunali dell'opposizione Giovanna Miele, Matteo Coluzzi  e Massimiliano Carnevale. "Abbiamo preparato con parte dell'opposizione una mozione da votare in Consiglio comunale per dare risposte concrete a tutte le attività produttive della città ma anche ai semplici cittadini che in questa fase di emergenza hanno bisogno di un incremento dei servizi che l'amministrazione comunale offre loro – affermano Giovanna Miele e Massimiliano Carnevale - Crediamo sia compito della politica superare, in questa fase, le divisioni e lavorare in modo unitario".

I consiglieri comunali dell'opposizione firmatari della mozione: Giovanna Miele, Matteo Coluzzi, Alessandro Calvi, Massimiliano Carnevale, Vincenzo Valletta, Raimondo Tiero, Matilde Celentano, Andrea Marchiella, Nicola Calandrini e Giorgio Ialongo.

"Nessuno di noi avrebbe mai immaginato di dover affrontare, in questo percorso amministrativo, una situazione come quella che stiamo vivendo – aggiunge il consigliere comunale Matteo Coluzzi -   In un momento di emergenza tale non esistono divisioni ideologiche, ma solo una speranza comune e la politica non può rimanere a guardare inerme il caos ed il clima di rassegnazione che ci circonda".

 "Attraverso la mozione – continuano Miele e Carnevale - chiediamo al Comune di Latina di sollecitare tutti gli enti preposti affinché vengano sospesi mutui, leasing, prestiti per tutto il periodo di stato emergenziale e  che vengano riconosciute somme a fondo perduto alle attività e si attivino misure straordinarie per tutelare i posti di lavoro e gli stipendi dei dipendenti, nonché di emettere immediatamente analoghe misure a sostegno di imprenditori, commercianti, partite iva e pmi alla luce delle chiusure parziali o totali delle proprie attività. Dal canto suo però l'amministrazione comunale ha la possibilità di intervenire con altrettante misure di sostengo – proseguono i consiglieri Miele e Carnevale -  Ad esempio chiediamo  studiare il modo o verificare la possibilità di sospendere o applicare riduzione ai minimi tabellari di tutti i tributi locali compresi Tosap, Icp, Cimp, Tari ecc.. Inoltre andrebbe attivato al più presto uno sportello telefonico informativo per chiarimenti in merito ai decreti varati dal Governo e dalla Regione oltre che alle ordinanze sindacali. Altra iniziativa che riteniamo indispensabile è quella di attivare uno sportello per la consegna di farmaci e generi di prima necessità per gli anziani, persone con disabilità o con limitazioni riconosciute che non abbiano possibilità  di assistenza di alcun familiare o altre persone. Infine riteniamo opportuno ridurre tutti i servizi con il pubblico e in massima sicurezza dei dipendenti comunali con utilizzo dei soli uffici dotati di protezione anti-contagio. Sono giorni che chiediamo al Comune di mettere in sicurezza i dipendenti ma ancora assistiamo alla consegna di carte d'identità in un ufficio non idoneo al rispetto delle norme di sicurezza per lavoratori e cittadini. Gli uffici di via Ezio non sono idonei a garantire il rispetto della attuale normativa".

 "Una mozione che pone al centro della discussione le modalità in cui il Comune di Latina si renderà ancora più vicino alle famiglie, ai lavoratori ed agli imprenditori tutti.  Non sarà facile – concludono i consiglieri Miele, Carnevale e Coluzzi - molto dipenderà anche dalle misure che verranno attuate dal Governo, ma è doveroso iniziare a ragionare sugli strumenti che potranno permettere a tutti noi di lasciarci alle spalle una delle pagine più brutte che ci vedono direttamente coinvolti. Con molto coraggio insieme ce la faremo."

Tutti i componenti della minoranza firmatari della mozione, affermano: "La mozione presentata il 10 marzo dall'opposizione ha l'obiettivo di aprire una riflessione seria e approfondita e fare in modo che il Comune di Latina si dimostri seriamente vicino alle necessità di cittadini, imprese e lavoratori. Per questo c'è stata ampia condivisione da parte di tutti" .