"L'emergenza economica Covid dobbiamo affrontarla facendola diventare una opportunità per migliorare la città. Per questo durante la commissione Attività produttive di oggi ho avanzato una proposta che è stata accolta con favore da tutti, maggioranza e opposizione. Il mio ragionamento è partito dall'ascolto delle difficoltà che hanno i commercianti con le riaperture. Non solo le date, ma proprio le modalità. Un cliente alla volta, ingressi contingentati, sono misure che rischiano di mettere in estrema difficoltà non solo i bar e i ristoranti ma anche tutti i negozi presenti a Latina".

Questa la proposta condivisa in Commissione da parte della Consigliera comunale, Giovanna Miele.

"La mia proposta - continua Miele - è la seguente: garantire a tutti i commercianti, partendo da bar, pub e ristoranti ma garantendo a tutti la possibilità di far richiesta, l'utilizzo di suolo pubblico per le loro attività vendendo anche al di fuori delle mura del negozio. Immaginiamo la Ztl: possiamo prevedere spazi in cui bar e ristoranti potranno garantire il loro servizio senza avere limitazioni legate alle quattro mura dell'attività. E può valere per tutti i prodotti e per tutti i negozi che vorranno usufruire. Sono felice che maggioranza e minoranza abbiano accolto positivamente questa mia proposta. Un modo di ripensare la città e il commercio che possiamo estendere anche ai borghi e in ogni parte della città, litorale compreso, garantendo così a chi fa commercio uno spazio in più in cui operare. Con tutti i commissari abbiamo deciso di convocare una nuova seduta alla quale prenderanno parte tecnici e dirigenti del Comune per decidere insieme come rendere concreta questa nuova modalità di vendita per le attività produttive di Latina ".