Uno spazio polifunzionale, dedicato all’arte e ai mestieri. Questa l’intenzione del Comune di Pontinia per l’immobile di via Cavour, con l’ente che è risultato aggiudicatario di un finanziamento regionale pari a 105mila euro.
Ora, dopo un lungo iter burocratico, la giunta del sindaco Carlo Medici e l’assessore alle Politiche giovanili Matteo Lovato hanno cercato di accelerare sulla realizzazione degli interventi. E nei giorni scorsi è arrivata l’approvazione del progetto esecutivo per i primi lavori, con gli elaborati tecnici redatti dall’architetto Pierino Di Girolamo che sono stati depositati in Comune il 29 novembre.
Questa prima fase operativa, come si legge negli atti amministrativi (determina 203 del 1 dicembre, pubblicata ieri sull’albo) riguarda la realizzazione di una sala d’incisione e di registrazione, nonché il rifacimento dei bagni e il loro adeguamento per le persone diversamente abili. Rispetto a quanto preventivato, le spese saranno maggiori. Ma ciò non pare aver causato grossi problemi, visto che i cinquemila euro mancanti - in totale si parla di interventi per 28.500 euro - li metterà l’ente locale prelevandoli dal proprio bilancio.
Il secondo step sarà quello dell’affidamento dei lavori, che - considerato l’importo di gran lunga inferiore ai 40mila euro - potrebbe avvenire o in modo diretto (se adeguatamente motivato) oppure mediante procedura negoziata previa consultazione di operatori economici. Dopodiché si passerà alla fase pratica, ossia la realizzazione di questi spazi in cui unire discipline artistiche e mestieri, con particolare attenzione a quelle che sono le peculiarità di Pontinia. Puntando molto, dunque, su quello che è il settore agroalimentare.
Il finanziamento ottenuto dall’ente locale, oltre che per questo adeguamento iniziale dell’immobile, sarà utilizzato così: 31.500 euro per l’acquisto della strumentazione e delle attrezzature, mentre i restanti 50mila euro per i costi di gestione. Perché le attività - così prevede il progetto approvato - saranno affidate ad associazioni.