Non ci sarà nessuna sospensione del servizio di assistenza scolastica specialistica per i bambini disabili né tantomeno per il servizio di assistenza domiciliare educativa. Il Comune di Pontinia è riuscito a risolvere la situazione dopo aver annullato in autotutela il provvedimento di aggiudicazione definitiva in favore della cooperativa sociale “Ninfea”. Il provvedimento era stato adottato dopo che la ditta “Parsifal”, consorzio di cooperative sociali, il 27 di dicembre aveva protocollato in Comune un documento con cui lamentava la mancata verifica di congruità dell’offerta e richiedeva quindi l’annullamento in autotutela degli atti. Cosa che l’ente locale, ritenendo fondate le osservazioni, ha fatto con la determinazione n°436 del 28 dicembre. Contestualmente è stato avviato un sub-procedimento con cui sono stati richiesti alla cooperativa sociale “Ninfea” le giustificazioni mancanti. Gli atti sono arrivati il 29 dicembre e la stazione appaltante, dall’esame della documentazione ottenuta, ha accertato la congruità dell’offerta e verificato i requisiti di ordine generale. L’ente dovrà aspettare ora, come da disciplinare, 35 giorni di tempo dalla comunicazione ai contro-interessati per la stipula del contratto. Ma il servizio - si legge nella determina n°447 - partirà ugualmente il 1 gennaio. Questo perché si tratta di servizi che non possono essere sospesi: un’interruzione causerebbe un danno all’interesse pubblico.