Nel primo pomeriggio di ieri, una donna di 86 anni, Italia De Angelis, è stata colpita quasi certamente da una scarica elettrica, nel pianerottolo delle scale della palazzina di via Pietro Coleberti 8, nel quartiere di San Lorenzo a Priverno, dove abitava con il figlio che, al momento del drammatico evento, non era in casa. Saranno i carabinieri di Priverno e i vigili del fuoco di Terracina a cercare di trovare una spiegazione logica all’accaduto.

In particolare, pare che poco prima delle 14 in via Coleberti sarebbe andata via la corrente elettrica. L’anziana donna, probabilmente, pensando che fosse saltato l’interruttore, sarebbe uscita dall’appartamento per recarsi a riattivare il suo contatore, che si trova, insieme a tutti gli altri, alla destra del portoncino d’ingresso della palazzina. I contatori sono custoditi da una sorta di grata, da aprirsi con la chiave, che gli inquirenti pare abbiano trovato chiusa. Sembrerebbe escluso, quindi, un peraltro improbabile contatto diretto con una fonte di energia. Potrebbe esserci stato qualcosa che ha scaricato elettricità sul corpo della povera donna, fino a provocare delle fiamme che si sono sviluppate nell’area.

Gli operatori del 118 non sembrano escludere che l’86enne privernate sia morta a seguito di una scarica elettrica. Anzi. Sentendo l’odore acre del fumo che, nel frattempo, aveva preso a salire per la tromba delle scale, gli altri inquilini presenti nel palazzo sarebbero usciti dal proprio appartamento.

Il magistrato ha disposto l’autopsia sul cadavere della donna, portato all’obitorio di Latina.